SERIE B ANCORA SCONFITTA

  • in

Seconda gara di campionato e seconda sconfitta consecutiva per la B maschile. Il Calendario non aiuta e i ragazzi di mr Racaniello hanno dovuto affrontare nelle prime due giornate forse le squadre che con il Tricase e la Folgore Massa andranno per la maggiore per la vittoria del Girone e per il piazzamento nei playoff. Avversario di turno, il Marigliano di coach Bracciano, imbattuto tra le mura amiche dalla scorsa stagione. Impresa ostica per gli alligatori che nonostante la caratura della squadra napoletana hanno ben figurato, spesso dominando la gara per tratti. Ischia in campo con Romeo-De Siano, Trani-Lentini di banda, Iorno-Mele centrali e Ferrandino libero. Marigliano che schierava Di Giorgio-Ausiello, Di Santi-Botti, Bianco-Rumiano centrali e l’esperto D’Auge nel ruolo di libero. Pronti via ed è propri l’Ischia a fare la voce grossa. Partono bene gli isolani con Romeo che distribuisce il gioco per Lentini e Iorno. Il centrale crotonese sembra aver recuperato dall’infortunio alla spalla e si fa sentire a muro. 20-17 per Ischia e time out per il Marigliano che riordina le idee. Un ottimo diagonale di Di Santi impatta sul 22-22. Una palla in rete di Trani, un attacco in centro di Bianco e un mani-out di Botti chiudono il primo set 25-22 con tanto rammarico e nervosismo tra le file isolane per aver sprecato tanto nel finale del primo parziale. Secondo set che inizia come il primo. Ischia ancora nervosa e poco lucida in ricezione. E’ ancora Di Santi con una battuta potente e insidiosa a filo rete a dare il primo vantaggio ai napoletani. Un +4 iniziale che i ragazzi di coach Racaniello non riusciranno a colmare per tutto un set lottato punto a punto con Mele e Iorno a replicare ai potenti attacchi di Rumiano e Bianco. Cambio sul finire del set con Auriemma che sostituisce De Siano infortunatosi per fortuna in maniera non grave al ginocchio durante un recupero “quasi” sul seggiolone del primo arbitro. Marigliano chiude 25-21 tenendo testa ad un Ischia vogliosa ma ancora troppo fallosa. Nei momenti in cui bisognava “azzannare l’avversario”, troppe le battute sbagliate o indirizzate sul libero d’Auge, forse il migliore della sua categoria in tutta la B. Terzo set di grandi emozioni. Gli alligatori entrano in campo con la determinazione di chi non vuole regalare più nulla agli avversari e così sarà per tutto il set. Resta in campo un ottimo Auriemma, determinato e grintoso e Gianni Trani, fino a questo momento appannato, comincia a martellare dalla banda. Sarà il giovanissimo schiacciatore insieme con Ferrandino l’autentico protagonista. Ischia avanti 14-8 e 21-12. Mr Bracciano prova a ricorrere ai ripari con Montò in campo dopo un lungo calvario per infortunio. Ma la musica non cambia, l’inerzia del set è nelle mani di Lentini & co. che chiudono 16-25 il “primo set conquistato della B”. Ci si aspetta un Marigliano demotivato dopo la batosta subita ma a fare la differenza tra la C e la serie B è la capacità di queste squadre ormai abituate da anni alla categoria di saper subito reagire e non dare spazio all’avversario. Parziale di 9-0 e Ischia che sembra quasi assurdamente appagata. La squadra che ha messo sotto i napoletani nel terzo set è solo un ricordo. Ad eccezione di Ferrandino e Lentini, che si dannano l’anima, tutti sembrano aver staccato la spina e a nulla servono i cambi di Racaniello che sostituisce Mele per Fastoso e Trani per Valerio Monfreda. Gara che si chiude 25-12 in 1 h e 42 minuti davanti ad una bella cornice di pubblico caldo e festante. Grande rammarico per i ragazzi che nel momento più bello vengono meno e perdono una gara dalla quale forse si poteva strappare un punto. Prossimo appuntamento sabato 27 ottobre alla Scotti dove alle 16,30 scenderà in campo la Virtus Potenza.

Nelle altre gare del Girone G, vittoria al Tie-Break del Pozzuoli di Cirillo sul campo di Atripalda, Ottaviano dei fratelli Libraro e Tricase che asfaltano in casa Lecce e Taranto e guidano a punteggio pieno, roboante vittoria per 3-0 di Massa in casa dell’Aversa dell’ex Lomuto e Cimitile che fa sua la gara in casa di Potenza per 3-1.

 

Marigliano: Bianco, Botti, Ausiello, Rumiano, Di Giorgio, Pirozzi, Madonna, Patauner, Di Santi (C), Montò, Aliperti, D’Auge (L1), Lombardi (L2). All. Bracciano
Ischia: De Siano, Romeo (C), Mele, Iorno, Fastoso, Cocozza, Auriemma, Trani, Lentini, Conte, Ferrandino (L1), Buono (L2). All. Racaniello
Arbitri: Testa di Padova e Paola Lops di Albignasego
Nelle foto la ASD IschiaPallavolo al riscaldamento pre-gara e saluto iniziale.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ISCHIAPALLAVOLO.com

 

Attachment

manifesto

×

pubblicita-dirweb

×