SERIE B – ISCHIA-POTENZA 3-1

  • in

Arriva alla terza giornata di Campionato, la prima vittoria per la ASD IschiaPallavolo che in una palestra “Scotti” gremita in ogni ordine di posto batte Potenza per 3-1 e conquista i primi tre punti del Girone G. Gara tutt’altro che agevole per gli isolani, autori di una prova al di sotto delle aspettative e più volte impacciati nelle azioni di gioco. Ischia in campo con Coach Racaniello che schierava Romeo-De Siano, Mele-Iorno, Lentini-Trani, e Checco Buono libero al posto di Ferrandino. Potenza, giunto sull’isola in mattinata dopo un lungo calvario sul traghetto per via delle condizioni meteo-marine proibitive, scendeva in campo con Brienza-Calabrese, Muliere-Gruzin di banda, LoPardo e Maselli al centro, Laurita libero agli ordini di Coach Rumano. Arbitri della gara Giorgia Adamo di Roma e Battisti di Latina. Primo set altalenante. Pronti via e l’Ischia piazza il primo break 9-3 grazie a Iorno che in battuta mette in difficoltà la ricezione degli ospiti. Potenza non ci sta e torna sotto 14-12 grazie al suo opposto Calabrese ben servito da Brienza. Reazione degli alligatori con una parallela piazzata di Lentini e un ottimo Mele, autore di un muro su Maselli e un attacco “in veloce”. Secondo time out per Coach Rumano sul 17-13. Potenza riordina le idee e torna di nuovo sotto 22-20. Battuta di Mele che mette in difficoltà la ricezione avversaria con Muliere che non può fare altro che appoggiare dall’altra parte del campo. Qui Mele e Trani si ostacolano e ad avere la peggio è il giovane schiacciatore ischitano, che appoggia malissimo il suo piede destro sul sinistro del compagno e cade a terra dolorante. La gara si interrompe e Trani viene soccorso e poi trasportato in ospedale per accertamenti. Nel frattempo entra Monfreda e riprende il gioco, ma l’Ischia è troppo frastornata per l’accaduto e il Potenza ne approfitta e chiude 25-23 grazie ad un invasione di Romeo sulla rigiocata. Secondo set che inizia sulla falsa riga del finale del primo e procede in maniera analoga ma a parti invertite. Gli ospiti sembrano galvanizzati e si portano sul 4-2, reazione degli isolani con De Siano che suona la carica. E’ 12-9 al time-out ma quando è il momento di dare il colpo di grazia, gli alligatori si perdono nuovamente consentendo ai ragazzi di Rumano di riavvicinarsi e complice un fallo a rete di Monfreda, un attacco al centro di Lopardo e una ricezione non perfetta di Buono, impattano la gara sul 15-15. Nuovo scatto di orgoglio degli isolani che volano sul 21-17 ma la Virtus non molla e punto dopo punto impatta la gara sul 24-24 grazie ad un ottima parallela di Calabrese che scardina i polsi di Buono in difesa. Ma il set è giallo-blu e a chiudere i conti è Romeo che prima si inventa un tocco di prima su ricezione di Monfreda e poi un gran muro sui 4 metri su attacco di Gruzin. Nonostante il set conquistato con i denti non cambia però l’inerzia della gara. Gli ospiti appaiono più in palla mentre tra le fila casalinghe si avverte troppa tensione e gli errori la fanno da padrone. 1-4, 3-7, 8-10, 15-18 e 18-21 per gli ospiti. Coach Racaniello corre ai ripari e sostituisce un impreciso Romeo con Danilo Cocozza. E come accaduto anche nell’amichevole di Pozzuoli, è proprio il giovanissimo palleggiatore napoletano a cambiare le carte in tavola, rendendo il gioco più fluido e trasmettendo tanta grinta ai compagni. Turno di battuta del n.2 isolano che porta gli alligatori al recupero e al sorpasso fino al 24-22 quando un muro di De Siano su Lopardo chiude il parziale. Il quarto set è un monologo ischitano. Cocozza distribuisce il gioco e per Lentini&co è un gioco da ragazzi portare a casa la gara che si chiude 25-17 in un ora e 51 minuti con un bruttissimo errore in battuta di Maselli. Tre punti conquistati con i denti con una prestazione non delle migliori. Se i ragazzi di Racaniello avessero giocato con la stessa intensità messa in campo contro Ottaviano e Marigliano, avrebbero portato a casa il match in tempi rapidissimi, ma si sa, la pallavolo è imprevedibile ed è il bello di questo sport. Prossimo appuntamento, sabato 3 Novembre per la prima trasferta in terra pugliese contro la LEO SHOES CASARANO che in questo turno si è imposta senza difficoltà e con un perentorio 3-0 a Cimitile, issandosi a 7 punti nella parte alta della classifica alle spalle delle battistrada. Gara sicuramente difficile quella che aspetta i nostri ragazzi ai quali è toccato un calendario non proprio agevole visto che nelle prime 4 giornate si sono affrontati prima, seconda e adesso quarta della classe.

 

GIOCOLERIA VIRTUS POTENZA: Puntolillo, Lopardo, Brienza (C), Santopietro, Maselli, Calabrese, Perrini, Sannazzaro, Muliere, Cervellera, Pietrafesa, Gruzin, Laurita (L1), Rumano (L2). All. Rumano, Dirigente Nicastro.
ASD ISCHIAPALLAVOLO: De Siano, Romeo (C), Mele, Iorno, Fastoso, Cocozza, Auriemma, Trani, Lentini, Conte, Ferrandino (L1), Buono (L2). All. Racaniello, 2° All. Ferrandino, Dirigente Lucibello.
Arbitri: Adamo di Roma e Battisti di Latina

Risultato 3-1 (23-25; 26-24; 25-22; 25-17)

Nelle foto le fasi di gioco e la foto di rito per gentile concessione di Franco Photo Trani.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ISCHIAPALLAVOLO.com

 

 


 

Attachment

manifesto

×

pubblicita-dirweb

×