SERIE B – ISCHIA VITTORIOSA IN TRASFERTA

  • in

Sabato andava in scena a Saviano un vero scontro “dentro-fuori” tra Ischia e Cimitile. Campo bassissimo e ghiacciato (davvero non si capisce come spesso e volentieri ci si possa lamentare della Scotti che al cospetto di questi campi di gioco è una vera e propria BOMBONIERA), avversari affamati di punti e ambiente ostico il preludio ad una vera battaglia che gli alligatori di Mister Racaniello riescono a portare a casa con caparbietà ed intelligenza. Troppo importante la posta in palio per permettersi passi falsi con la Società a vigilare e a mettere il “fiato sul collo” sulla squadra per tutta la settimana di allenamenti. Ischia in campo ancora orfana di Mele, comunque presente tra i convocati e di Gianni Trani in recupero dall’infortunio alla caviglia. Romeo-Auriemma, Iorno-Fastoso, Lentini-Monfreda, Checco Buono libero. Mister Calabrese, schierava D’Ambrosio-Panico, De Palma-Gasparro schiacciatori, Piccegna-Penna centrali, Affinito libero. Primo set all’insegna dell’equilibrio. Parte bene l’ischia con un buon turno di battuta di Romeo ma De Palma e Panico tengono botta con diagonali precisi che Buono non riesce ad intercettare. Il break decisivo per gli ospiti sul 21-20 quando un muro targato Iorno-Romeo, un pallonetto preciso di Monfreda e un tocco intelligente di Lentini chiudono il parziale 25-22. Secondo set con la logica reazione dei padroni di casa che guidati da Panico, fa il vuoto. Gli isolani reggono il passo del Cimitile fino al 15-15 e a nulla servono i due time out di Mr Racaniello e l’innesto di Cocozza-Desiano per Romeo-Auriemma. Fa il suo esordio in campo anche il giovanissimo atleta ischitano Michele Conte, tra i giovani più promettenti della Regione Campania, al posto di uno stanco ma mai domo Monfreda. I padroni di casa chiudono il set 25-17 nonostante l’infortunio al ginocchio di De Palma e impattano la gara. Terzo set di marca giallo-blu. Arriva la spronata del mister e Lentini & co rispondono all’appello guidati da un efficace e potente Fastoso ben servito da Romeo. Il break arriva sull’8-10 per gli isolani ed è un parziale che fa male. 23-12 con due aces di Romeo in battuta e ancora Fastoso che arpiona in aria una schiacciata del neo entrato Polisciano. 25-13 in 24 minuti per l’Ischia. Il quarto set è una vera battaglia. Cimitile non ci sta e Panico e Polisciano sembrano avere la meglio. 3-3, 7-7, 12-12, 17 pari i parziali di perfetta parità. Si capisce che i padroni di casa non ci stanno a perdere. Ma è Lentini a chiudere i giochi, nonostante una chiamata dubbia del primo arbitro e un cartellino rosso che costa un punto agli alligatori. Lo schiacciatore isolano piazza la zampata decisiva e regala i 3 punti all’Ischia. Risultato determinante dopo il mezzo passo falso casalingo contro il Rione Terra che consente a Mr Racaniello di affrontare la settimana di allenamenti con più serenità. Prossimo appuntamento sabato 8 dicembre alla Scotti contro il fortissimo Taranto che viaggia a ridosso delle prime.

Risultato: 22-25; 25-17; 13-25; 22-25

CML Vesuvio Cimitile

Panico (C), Gasparro, De Palma, Boccia, De Rosa, Ambrosone, Piccegna, Polisciano, D’Ambrosio, Palermo, Penna, Affinito (L1), Manganiello (L2) All. Calabrese 2° All. Giglio Dirigente Renzullo

ASD IschiaPallavolo

Romeo (C), Auriemma, Monfreda, Iorno, Conte, De Siano, Fastoso, Mele, Cocozza, Lentini, Buono (L1), Ferrandino (L2) All. Racaniello Dirigente Lucibello

Arbitri

Luigi Pasciari di Nola e Luca Varriale di Napoli

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ISCHIAPALLAVOLO.com

 

 

 

Attachment

manifesto

×

pubblicita-dirweb

×