ISCHIA, IL SOGNO SI AVVERA! SEI IN …C!!!

  • in

“…doveva essere fino alla fine e fino alla fine è stato…”! E’ questa la frase più significativa che ben descrive l’annata sportiva della serie D Femminile. Il sogno si è finalmente avverato!! “C”I SIAMO!!!….ed è il momento di gioire!!! Arriva al termine di una stagione davvero “filo-drammatica” (per chi l’ha vissuta da vicino) e solo a conclusione di un doppio scontro con il Forio Volley in un derby di finale impronosticabile ai nastri di partenza, la strameritata promozione in serie C della squadra guidata da coach Simone Ferrandino.

A raggiungere lo storico risultato per la Pallavolo Isolana e per l’IschiaPallavolo, le palleggiatrici Iole Patalano e Maria Cristina Buono, le centrali Ilaria Lombardi, Alessia Scotto di Minico, Sara Trani e Gaia Stornaiuolo, le schiacciatrici Clara Gamba, Grazia Mattera, Fabrizia Ferrandino, i liberi Rossella Pisani e Miriana Schiano, gli opposti Laura Impagliazzo e Annachiara Ielasi, guidate da Simone Ferrandino.

Un obiettivo pensato, cercato e fortemente voluto dalla Società e da tutto il gruppo dirigenziale, che a bocce ferme ha saputo ragionare con lucidità e diligenza, capendo l’assoluta necessità di dover fare delle scelte importanti e soprattutto coraggiose, assumendo le responsabilità di poter e dover rompere dei sottili equilibri consolidatisi nel tempo. Fu così che un fine settimana di agosto, nella sede operativa storica dell’IschiaPallavolo, si decise di mettere in atto una rivoluzione tecnico organizzativa il cui obiettivo primario fosse quello di ridare all’ambiente nuova linfa vitale, importante, necessaria dopo lo sfortunato fine di stagione che aveva visto le ragazze guidate da coach Cambria, soccombere alla “bella” dei play off per la promozione contro l’Ottavima, facendo cadere in “depressione” le gialloblu per l’obiettivo, per la verità se pur un po’ improvvisato, ma comunque accarezzato con le mani molto da vicino e sfuggito solo durante l’atto finale.

In una stranissima diffidenza generale, troppo legata a vecchi aspetti “psico-personali” più che “tecnico sportivi” da parte del gruppo di atlete di maggiore militanza, aveva inizio un percorso tortuoso e pieno zeppo di insidie tra colloqui privati e opere di convincimento a “riprovarci ancora!!!”. Start Campionato in cui la differenza tecnica evidente tra le alligatrici e le prime squadre affrontate nel girone C, portava subito ben sette vittorie consecutive e 19 punti su 21 conquistati in soli due mesi causa il rinvio e il recupero di alcune gare per maltempo e per decisioni discutibili della Federazione. A farne le spese, il Marano poi quarto in classifica finale generale, e le matricole Oplonti, Cicciano, Montella, Avellino, Atripalda e l’Up Volley di Caserta in un match casalingo contorniato di tante polemiche in campo e fuori tra le atlete e i mister con tanto di “appuntamento” alla partita di ritorno in quel di Parete.

Il primo stop arrivava però alla Scotti contro la capolista Pastena, unica squadra a mettere davvero in difficoltà l’Ischia durante tutto l’anno. La sensazione fu quella di una squadra superiore tecnicamente alle giovani avversarie ma di aver perso al tie-break (10-15) l’occasione di dare un primo scossone al campionato, dopo aver guidato per lunghi tratti.

Reazione opposta quella della squadra che riprendeva a macinare gioco. Arrivavano le vittorie ancora contro Marano in trasferta e poi Azzurra e Avellino con tanta sofferenza 3-2 in casa. Tutto in una calma alquanto “apparente” dello spogliatoio in piedi più per “quiete vivere” che per la forza mentale della squadra.

Incomprensioni, tensioni e assenze agli allenamenti accompagnavano l’inizio del girone di ritorno post natalizio e la concomitanza degli infortuni di Patalano in allenamento e Impagliazzo durante lo scontro diretto contro il Pastena, minavano il percorso fatto fino a quel momento. Decisamente questo il periodo più difficile per il mister e il Dirigente Lucibello. Lo scontro diretto perso contro la capolista, dopo aver condotto la gara “a vele spiegate” per due set e mezzo, l’infortunio di Impagliazzo e del capitano, portavano l’ambiente ad uno scoramento generale. Ciò nonostante Ferrandino, manteneva “a galla” la barca con grande pazienza e nonostante le sconfitte nette patite in casa dell’ultima in classifica Montella e contro il Cicciano nel recupero della 17ma giornata, il timone restava dritto nelle mani del mister ancora una volta confortato dalla rinnovata fiducia della Società, che decideva di lasciare nelle sue mani l’intera gestione “caratteriale” di un gruppo costretto, forse per la prima volta, a prendersi le proprie responsabilità avendo un unico interlocutore in palestra.

E’ qui che nasce la VERA promozione in C. Un patto di ferro tra l’allenatore e le ragazze, per lottare e vendere cara la pelle “….fino alla fine”. Un accordo implicito di maggiore fiducia nel lavoro che da settembre si stava facendo in palestra e stima nei metodi di allenamento, accompagnati dalla spensieratezza delle cene fuori dal campo con le senatrici “finalmente” al lavoro per la squadra. Nasce qui il filotto di vittorie finali, intervallate dalla ininfluente sconfitta di Caserta e terzo posto messo in cassaforte per l’accesso ai playoff con la vittoria finale sull’Azzurra per 3-1.

Il resto è storia della pallavolo isolana. E’ storia dell’IschiaPallavolo che si ripete un anno dopo la Serie C maschile. E’ storia di un gruppo di atlete eterogenee ma dal grande cuore che ha saputo rimboccarsi le maniche e stringersi a riccio nelle difficoltà. E’ storia di atlete capaci di essere determinanti e stringere i denti per venire fuori dalle “secche” di Bellizzi con le unghie. I play off segnano l’inizio di una cavalcata vincente che non poteva e doveva assolutamente interrompersi. La volontà era quella di andare avanti fino alla fine! E nonostante la sconfitta immeritata in gara 1 nella “tana” delle salernitane per 3-1, la sensazione era quella di un “Diesel” in piena accelerazione!

Patalano, Lombardi e Gamba guidano la squadra alla vittoria in gara 2 per 3-0 alla Scotti davanti al pubblico amico della Scotti mentre il 19 maggio Impagliazzo e Scotto di Minico completavano l’opera in gara 3 vinta al tie-break in barba alla “torcida” salernitana della squadra di casa accorsa a riempire gli spalti.

La finale con il Forio Volley di Cristina Polito, vincitrice intanto nell’altra semifinale contro l’Abatese Volley, è più l’occasione per consentire alle due tifoserie di confrontarsi sugli spalti a suon di “trombe” in un tripudio generale delle gare giocate a Forio e alla Scotti che per le atlete di esprimersi sul campo.

La differenza tra le due squadre appare netta fin dalle prime battute di gioco. Troppo più esperte e compatte Pisani & co, troppo giovani ed acerbe anche se bravissime le atlete foriane. Vengono fuori due gare all’insegna del “far play” in campo e fuori e l’occasione per stringere una sinergia tra le due principali Società del panorama pallavolistico isolano. Ne è l’assoluta dimostrazione la foto scattata a fine gara 2. La finale va presto in archivio in due gare secche in favore delle alligatrici giallo blu che si impongono 3-1 fuori casa e 3-0 in casa tra gli applausi di una Scotti gremita in ogni ordine di posto.

E’ il momento di gioire….

è il momento liberatorio tanto desiderato…..

è il momento di abbracciarsi forte …..

è il momento di godere dei sacrifici sostenuti, delle difficoltà affrontate e superate……….

è il momento di fare festa!!!


Tabellino delle Finali

GARA 1 FINALE PLAY OFF PROMOZIONE – 27.05.2019
FORIO VOLLEY – ASD ISCHIAPALLAVOLO 1-3 (20-25 20-25 25-21 13-25)
FORIO VOLLEY
Polito R. (C), Polito C., Mezzo, Iacono, De Luca, Polito D., Loperfido, De Siano, Grande, Baldino, Impagliazzo, Califano (L1), De Luca (L2) All. Rosario Maltese
ASD ISCHIAPALLAVOLO
Patalano (C), Lombardi, Stornaiuolo, Impagliazzo, Trani, Ferrandino, Buono, Mattera, Gamba, Ielasi, Scotto di Minico, Pisani (L1), Schiano (L2) All. Simone Ferrandino

GARA 2 FINALE PLAY OFF PROMOZIONE – 01.06.2019
ASD ISCHIAPALLAVOLO – FORIO VOLLEY 3-0 (25-18 25-21 25-17)
ASD ISCHIAPALLAVOLO
Patalano (C), Lombardi, Stornaiuolo, Impagliazzo, Trani, Ferrandino, Buono, Mattera, Gamba, Ielasi, Scotto di Minico, Pisani (L1), Schiano (L2) All. Simone Ferrandino
FORIO VOLLEY
Polito R. (C), Polito C., Mezzo, Iacono, De Luca, Polito D., Loperfido, De Siano, Grande, Baldino, Impagliazzo, De Luca A., Califano (L1), De Luca (L2) All. Rosario Maltese

La Società ASD ISCHIAPALLAVOLO ringrazia il pubblico caloroso della Scotti che durante tutte le gare della Femminile ha incitato e trascinato le ragazze fino alla vittoria finale!

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright e PRIVACY by ISCHIAPALLAVOLO.com

Attachment

manifesto

×

pubblicita-dirweb

×